Le Grotte di Castellana sono considerate il complesso speleologico più importante d’Italia e d’Europa, si trovano a circa 40 chilometri da Bari, in Puglia e sono il risultato dell’azione erosiva di un antico fiume sotterraneo, che ha plasmato la roccia calcarea.

Per questo motivo, all’interno delle grotte di Castellana ci si perde tra gallerie naturali che si snodano in due percorsi. La cavità fu scoperta nel 1938 dallo speleologo Franco Anelli che si affacciò per la prima volta nella Grave, il 23 gennaio.

“Disceso al fondo della cavità, l’esploratore ne percorse il perimetro e trovò un basso passaggio, che continuava per alcune decine di metri fino a raggiungere una seconda vastissima caverna che la luce della lampada ad acetilene non riusciva a rischiarare*, in seguito denominata Caverna dei Monumenti“.

Dopo un paio di giorni, Anelli accompagnato da un operaio castellanese, Vito Matarrese proseguì l’esplorazione scoprendo pian piano quelli che oggi sono il Corridoio del Serpente, del Deserto e la Grotta Bianca.

Tra stalattiti e stalagmiti ci sono anche la Caverna dell’Altare, la Caverna della Cupola e il Passaggio del Presepio, dove giace una stalagmite dalle fattezze mariane, denominata Madonnina delle Grotte.

Accanto alle Grotte di Castellana, c’è anche il Museo Speleologico ‘Franco Anelli’ che da anni ospita turisti e studenti per visite guidate, laboratori didattici e visite speleo turistiche. Un’altra chicca è la Speleonight , ovvero la visita delle Grotte di Castellana al buio, che si effettua dopo la chiusura al pubblico, per gruppi composti da almeno 15 persone.

La temperatura all’interno delle grotte di Castellana è fresca per cui è consigliabile portare un maglione e in generale un’abbigliamento comodo. Nella visita notturna, i visitatori sono guidati dalle guide del Gruppo Puglia Grotte equipaggiate con casco, bomboletta e illuminazione ad acetilene: questo serve a mostrare lungo la passeggiata, i colori, le sensazioni e le emozioni vissute dai primi esploratori.

“Le esperte guide speleologiche guidano i partecipanti in un’escursione unica, nel corso della quale si potranno ascoltare i suoni delle Grotte e scorgerne e osservarne la fauna che la popola, o provare intense emozioni come procedere in solitudine per un tratto”, si legge sul sito.

Categories: Luoghi da visitare

WhatsApp chat